Attenzione
Sta utilizzando un browser non attuale che probabilmente non puó essere supportato da questo sito . Si consiglia di utilizzare un browser moderno.

Come regolare l´acidificazione nel mosto

Inserito da 12.09.2013 11:11 ora

Alcune indicazioni per come controllare l´aciditá nel vostro mosto:

Il mosto dovrebbe avere un valore del PH un poco superiore al 3. Ottimo sarebbe tra i 3,2 e i 3,5 a seconda della frutta che state fermentando. Per poter ottenere questi valori bisogna aggiungere gli acidi e misurare successivamente con un indicatore del PH. Nel nostro sortimento potete trovare 3 tipi diversi di misurazione del PH.

La differenza principale tra gli acidi di frutta (o acido citrico) e l´acido lattico é che quest´ultimo non si scompone durante la fermentazione.

Possiamo confermare che con l´acido lattico si puó regolare piú comodamente l´aciditá del mosto poiché il valore del PH rimane pressoché costante durante l´intera fermentazione. Peró l´acido lattico con si fermenta (come fanno invece gli acidi di frutta) e rimane nella bevanda. 

Gli acidi di frutta invece si scompongono e fermentano producendo anche un´aromatizzazione piú intensa. A seconda del mosto puó essere piú o meno forte, in base anche al gusto personale. Lo svantaggio qui é che il valore del PH non rimane costante e tende a salire, cío significa che bisogna porre maggiore attenzione ad un corretto controllo del valore dell´aciditá durante la fermentazione.

Einge besonders umweltfreundliche Destillatio Artikel: